Cerca

Seguici sui Social

LINGUA

IT EN RU

Vistosi con "Peggy" al Fuorisalone 2014

Vistosi con

Vistosi con "Peggy" al Fuorisalone 2014

A Brera, crocevia culturale e artistico di Milano, Vistosi presenta in anteprima la nuova collezione di lampade a sospensione firmate dal collettivo Hangar Design Group in un'edizione speciale dedicata alla figura di Peggy Guggenheim. La collezione sarà esposta dall'8 al 12 aprile all'interno dell'evento Fuorisalone "HANGOUT. Unconventional Collection" in via Brera 2.

Arte moderna in un palazzo del Settecento

Per fermarsi in Europa a comprare quadri anche dopo lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, bisogna avere un amore per l'arte sconfinato. E un bel po' di sangue freddo. Peggy Guggenheim aveva tutto questo, oltre a un legame profondo con Venezia, tanto da portarla ad acquistare, nel 1949, Palazzo Venier dei Leoni, ad allestirvi la sua collezione e ad aprirla al pubblico nel 1951. Inaugura così la Collezione Peggy Guggenheim, fatta di sculture e dipinti cubisti, surrealisti e astratti.

Già il Palazzo segna uno stacco dagli spettacolari edifici affacciati sul Canal Grande, avendo soltanto una facciata lunga e bassa. Il suo architetto Lorenzo Boschetti, infatti, lo ha lasciato incompiuto nel 1748. Passato e presente si congiungono, quindi, in Palazzo Venier dei Leoni, ma anche nella lampada pensata per il suo Museum Café da Hangar Design Group e Vistosi.

La lampada in omaggio a Peggy Guggenheim

Fin dalla sua nascita, nel 1981, Hangar Design Group dimostra di dare importanza alle arti visive: i suoi fondatori, Alberto Bovo e Sandro Manente, vogliono combinarle alla precisione dell'architettura studiata da entrambi. Per questo Hanger è diventato membro di Intrapresae, la rete di imprese italiane che patrocina la Collezione Guggenheim di Venezia.

In omaggio alla mecenate americana, HDG e Vistosi hanno creato un'edizione speciale di una collezione di lampade dall'aria moderna. Come, d'altronde, dice il nome stesso: Futura. Si tratta di una capsule collection, ossia di una collezione di lampade formata da pochi elementi che possono essere scambiati tra loro, che sarà presentata al Fuorisalone 2014. La sospensione è, infatti, formata da 1 a 5 corpi illuminanti che possono essere sistemati in 3 versioni diverse.

A caratterizzarla è il contrasto tra il bianco del vetro soffiato lucido e il nero del metallo, anch'esso lucido, color piombo. L'effetto è elegante e moderno, ma ha anche il vantaggio di creare un flusso luminoso intenso e ampio. La diffusione della luce è massima con l'edizione per Palazzo Venier dei Leoni, perché la struttura arriva a quasi 2 metri, con 9 corpi luminosi. E sotto che altro nome potevano essere riuniti design, arte moderna e vetro di Murano, se non Peggy?