OCEANIA BUSINESS PLAZA Panama

Al 42esimo piano della Torre 2000, nel nuovissimo Oceania Business Plaza di Panamá, che ospita gli uffici di Panaluxe, l'atrio si rivela all'altezza del resto del complesso: i suoi colori scuri e il sapiente gioco di contrasti ben si armonizzano con questo complesso d'uffici situato nell'area di maggior sviluppo della città. E ad accogliere i suoi inquilini sarà la luce di Tubes.

Le menti dietro il progetto dell'atrio

Di radici italiane non è solo il lampadario tubolare, bensì anche uno degli architetti da cui l'atrio è stato disegnato. Le due G dello studio dos G arquitectos, infatti, sono quelle di Ginnette Gotti Carvajal e di Ivan Grippaldi, che collaborano dal 2010 negli ambiti di architettura, interior design e design industriale.

Tra le opere di dos G per la capitale del Panama rientrano anche il negozio di Valentino e quello di Roberto Cavalli presso l'aeroporto internazionale Tocumen, nonché la boutique di Roberto Cavalli presso il centro commerciale Multiplaza Pacific: progetti, questi, tutti realizzati in collaborazione con i dipartimenti di architettura delle due griffe di moda. E, proprio come in queste loro opere, la contaminazione tra le loro diverse culture e formazioni si fa notare anche nel loro ultimo progetto che, come loro stessi indicano, è improntato alla ricerca di contrasti.

Un atrio dal design moderno con uno sguardo al classico

Essere in contrapposizione, tuttavia, non significa non poter raggiungere un'armonia, ed è appunto quello che i due architetti hanno saputo realizzare.

L'atrio si accorda con l'eleganza e ricercatezza del "più moderno e ambizioso progetto d'uffici di Panamá", frutto del design architettonico più contemporaneo, nelle sue superfici traslucide e laccate, dalle tinte scure che ne esaltano ulteriormente illuminazione e riflessi. I pannelli vetrati degli ascensori e quelli di legno laccato delle pareti di fronte, infatti, fungono da specchi per la luce dei "candelabri" della sala d'ingresso.

Un lampadario moderno per un effetto vintage

"Candelabri" che altro non sono che Tubes, il lampadario disegnato da Studio Lissoni e Matthias Hickl per Vistosi nel 2005 che, insieme al "tappeto" collocato nell'atrio ripropongono, in chiave moderna, gli elementi chiave degli atri classici.

Il colore scelto per le lampade tubolari in vetro soffiato è il fumé, dunque rispettando le tonalità del resto dell'ambiente, compresi il bianco, nero e grigio del mosaico che riporta alla mente il motivo di un tappeto. L'atrio trasforma dunque in realtà il gusto sofisticato proprio di tutto il complesso.

 

Immagini © Luis Eduardo Guillen

 

 

 

 

Altre foto
Progetti correlati
Elietahari Atlanta

Tubes per Elietahari ad Atlanta.

Ifi - Fiera Rimini 2008

Tubes per il modello "Sigep" di Ifi alla Fiera di Rimini del 2008.

Ifi Lux

Tubes per il modello "Lux" di Ifi.

>>