• Belgraves-Ingresso

    Belgraves-Ingresso

  • Belgraves-Primo piano

    Belgraves-Primo piano

HOTEL BELGRAVES Londra

Se la prima impressione è quella che conta, preparatevi a restare senza parole. Già, perché EPR Architects e Tara Bernerd & Partners sanno come togliervi il fiato. E se solo l'entrata dell'Hotel Belgraves di Thompson a Londra è spettacolare, immaginatevi il resto.

L'anticonformismo americano incontra l'elegante design britannico

Belgravia è il quartiere più esclusivo di Londra. E uno dei più ricchi al mondo. Scelto, dunque, non a caso dalla catena alberghiera statunitense Thompson: a due passi da Hyde Park e dal cuore di Londra, con tutte le sue attrattive, e circondato da celebri ristoranti e negozi. Harrods, per dirne uno.

Questo primo boutique hotel del gruppo di Thea Thompson sul Vecchio Continente sembra dunque sentirsi in completa sintonia con la cultura europea e "fondere la tradizionale ospitalità britannica con lo spirito bohemien americano". Tanto che i team (britannici) di interior designers di Tara Bernerd & Partners e gli architetti di EPR Architects hanno deciso di collocare, nel suo salone d'ingresso, un lampadario (italiano) in vetro di Murano: Giogali.

Tenete ogni speranza, o voi che entrate: illuminare con stile

Un ingresso, quindi, che stupisce e preannuncia agli ospiti l'esclusività del luogo che li attende, dal momento che Giogali campeggia proprio sulla soglia. Un lusso che, però, non è pacchiano: l'ideale degli alberghi Thompson è quello di creare un'atmosfera di casa anche per chi viaggia continuamente. Lo standard di casa, ovviamente, è quello del bel mondo londinese.

Ecco il perché dei mattoni a vista del primo piano, regno di pelle, legno scuro, velluto... e libri. Quelli della ricercata biblioteca del lounge bar nella lobby, pensata da Tara Bernerd proprio per garantire il massimo relax e comfort, con la sua luce morbida e i comodi divani.

L'ambitissima interior designer inglese ha così coronato il suo sogno di curare l'arredamento di quell'hotel di Belgravia che, ogni giorno, vedeva dal suo ufficio nell'azienda di design Yoo di Phillippe Starck.

Il risultato? Un boutique hotel in cui atmosfera ed estetica si uniscono, e in cui l'illuminazione dell'ingresso gioca un ruolo centrale. Se lo scopo di Tara Bernerd, infatti, è di portare personalità ed emozione ai luoghi, l'elemento di illuminazione decorativa centra l'obiettivo: stupire.

 

Belgraves Hotel Thompson

Tara Bernerd & Partners

EPR Architects

TAGS: hotel,giogali
Altre foto
Progetti correlati
Frette Venezia

Giogali è stato scelto per le boutique Frette di tutto il mondo

Marella Milano

Per le boutique Marella di Milano e Tokyo Metis Lighting ha scelto un lampadario in cristallo Giogali

Teatro Fasano

Giogali nel Teatro comunale di Fasano.

Profumeria Tersicore Crotone

Giogali nella Profumeria Tersicore di Crotone.

Hugo Boss Messina

Giogali nel negozio Hugo Boss di Messina nel 2011.

Attolini New York

Giogali per Attolini a New York.

Abitazione privata Giogali 3

Giogali per ambientazione privata.

Abitazione privata Bangkok

Giogali in un'abitazione privata di Bangkok.

Abitazione privata Giogali 2

Giogali in un'abitazione privata.

Scavolini Salone 2012

Giogali nello stand di Scavolini al Salone del Mobile del 2012.

Rossimoda Mosca

Giogali per Rossimoda a Mosca.

Porro Spichen Höfe 2005

Giogali nello stand di Porro allo Spichen Höfe di Colonia nel 2005.

Porro

Giogali per Porro.

Poliform 2010

Giogali per Poliform nel 2010.

Piemonte Design

Giogali per Piemonte Design.

Ifi Kaleidos HD

Giogali per il modello "Kaleidos HD" di Ifi.

Enoclub Alba

Giogali nell'Enoclub di Alba.

NEW YORK YANKES STEAK HOUSE Manhattan

Con la sua lunghezza da record e i colori personalizzati, Giogali sbarca in una steakhouse di Manhattan

Hotel Four Seasons Toronto

Nella casa di due viaggiatori Union 31 sceglie anche Giogali per armonizzare la varietà di stili e colori

Chiesa Utrecht

Illuminazione naturale e artificiale unite per trasformare un ambiente freddo in un capolavoro di poetica

Gruppo FEG Fiera Milano 2005

Giogali nello stand del Gruppo FEG alla Fiera di Milano del 2005.

>>