• Couture Suite (particolare)

    Couture Suite (particolare)

Hotel St Regis Roma

La suite Ambassador Couture, disegnata dalla firma HBA London, è uno degli esempi recenti di design interiore di alto livello. L'illuminazione decorativa gioca un ruolo determinante.

Situato di fronte a Piazza della Republica, l'Hotel St. Regis di Roma è caratterizzato da un insieme di interni di lusso rivestiti da un'architettura classica, in linea con lo stile della catena St. Regis a livello mondiale.

HBA London ha un'ampia esperienza nel disegno di interni di alto livello. Si distingue per basarsi su un classicismo attualizzato con alcuni elementi eccentrici introdotti però in modo tale che non stonino nell'insieme, ma che anzi trovino sempre una relazione con il singolo progetto.

Nel caso della suite Ambassador Couture, al secondo piano dell'hotel, HBA ha cercato la relazione tra la stanza e alcuni elementi culturali della città, come il cinema o la letteratura, e anche come lo stile caratteristico dell'hotel.

Su un fondo neutro (toni bianchi e grigi) che acquista calore grazie al pavimento di legno a spina di pesce, sono stati disposti mobili in tonalità simili. Alle pareti una collezione di immagini in bianco e nero, alcune delle quali rappresentano personaggi celebri che sono passati per il St. Regis.

Scelte accurate per l'illuminazione

Gli elementi di maggior impatto visivo sono tre e si trovano sempre in corrispondenza dei tre letti della suite: una sequenza di quadri di fumo rosso disposti in corrispondenza della spalliera; tre chaise longue dai colori vivi ma al tempo stesso abbinati all'insieme (azzurro, viola e senape), che si trovano ai piedi dei letti; tre lampadari Diadema di Vistosi, disegnato da Romani Saccani Architetti Associati e selezionato per il ADI Design Index di 2006 fatti con sottili canne di vetro trasparenti e topazio.

La scelta di questo tipo di lampada è particolarmente adeguata. Il colore del proprio lampadario e della luce che emette si combina con il legno del pavimento per equilibrare con toni caldi i toni più freddi del resto dell'arredamento. Al tempo stesso è in linea con gli altri elementi metallici presenti nella stanza, con una sottile patina dorata.

I viaggiatori che decidano di passare una notte in questa suite potranno trovarsi in uno spazio di lusso in cui non vi è nulla di stridente perché ogni dettaglio è stato curato con attenzione. Un esempio di 'hospitality' in cui la densità di elementi funziona bene grazie alla gerarchia e al controllo del disegno.

 

Immagini © Eric Laignel

TAGS: hotel,diadema
Altre foto
Progetti correlati
Ristorante Berlino

Diadema in un ristorante di Berlino.

Casinò Melbourne

Diadema nel Casinò di Melbourne.

Abitazione privata Mosca

Diadema in un'abitazione privata di Mosca.

Old Line Salone del Mobile 2010

Bissona, Dos e Lucciola nello stand di Old Line al Salone del Mobile di Milano del 2010.

>>