• Tablò dettaglio

    Tablò dettaglio

Tablò

Come unire vetro e legno laminato in un solo oggetto? Mauro Olivieri, ABET LAMINATI e lo Studio Tecnico di Vistosi hanno trovato una risposta originale e innovativa a questa domanda: Tablò. Viti? Nemmeno l'ombra.

Legno laminato: la collaborazione chiave con ABET LAMINATI

A rendere originale questa creazione sono, infatti, la soffiatura del vetro e il fissaggio della forma ottenuta al legno. Entrambe le fasi sono estremamente complesse e hanno richiesto una lunga progettazione, per giungere, infine, a una lampada in cui, per la prima volta, il laminato stesso diventa parte della struttura illuminante.

La forma pura del vetro è, infatti, conservata grazie alla totale assenza di viti, che creerebbero ombre, ostacolando il flusso luminoso altrimenti significativo di questa lampada.

Tutto questo grazie alla collaborazione con ABET LAMINATI, azienda di Bra che si dedica alla produzione di laminati plastici decorativi. Attiva dalla fine degli anni Cinquanta, il suo spirito all'avanguardia si traduce nelle partnership con designers di prim'ordine da tutto il mondo, contribuendo, quindi, a diffondere la qualità made in Italy all'estero. I suoi prodotti presentano texture che stupiscono ed emozionano: come nella stampa operata per Tablò.

Il suo laminato è infatti reso ancora più unico dalle finiture disegnate da Mauro Olivieri: le linee color tabacco su fondo azzurro, così come le varianti in tinta unita bianco e tabacco, aggiungono colore e personalità a questo elemento di illuminazione decorativa. Senza ridurre, però, la nitidezza dell'altro protagonista di Tablò: il vetro.

Un vetro dalla lavorazione complessa: il fascino dell'imperfezione

Un vetro lungo, irregolare e sinuoso non è cosa facile a realizzarsi. Ma non impossibile: è infatti il suo complicato taglio a conferire valore a questa lampada. Ed è nella sua imperfezione che si legge non solo l'originalità di ciascun Tablò, ma anche la sua fonte di ispirazione.

La forma curva dell'elemento vitreo di Tablò nasce, infatti, dai caratteri maschile e femminile, che nelle sue linee ondulate si rincorrono e s'incontrano. Quasi a ricordare opere come Amore e Psiche di Canova. Tablò, come altri lavori del designer Mauro Olivieri, è dunque sì un oggetto funzionale. Ma è anche una scultura.

Mauro Olivieri

Design by
Mauro Olivieri

Profilo Designer
Altre foto
ARTICOLI CORRELATI
Tablò

Elemento vitreo fissato a una struttura di laminato

>>