• Poc

    Poc

Poc

Creare una lampada in grado di affascinare significa anche intraprendere strade impegnative. Ma se il risultato è un prodotto come Poc, lo sforzo per darle forma è certamente ripagato dalla sua bellezza, il cui segreto è la membrana interna.

Dare forma all'unicità: le fasi della lavorazione del vetro

Per capire come infondere un effetto particolare alla luce mediante la struttura stessa della lampada, la sua designer, Barbara Maggiolo, ha analizzato i metodi con i quali vengono realizzati gli oggetti in vetro di Murano. Il procedimento mediante il quale si arriva alla forma finale di questa lampada, infatti, è lungo e laborioso, perché, oltre alla soffiatura, comprende anche varie fasi di schiacciatura e di rotazione. Ma non prima di aver unito i due o tre colori diversi di vetro.

Già, perché Poc presenta sempre uno strato color cristallo, a cui si aggiungono uno strato bianco e uno nero, oppure solamente o bianco o nero. Il cristallo è presente in tutte le versioni perché è lo strato che costituisce la membrana interna. La tecnica che permette di crearla esisteva già nel mondo della lavorazione del vetro di Murano, ma non era mai stata applicata alla sfera e ad ottenere una linea così definita: perciò anch'essa rappresenta uno dei brevetti di Vistosi.

Ed è il complicato accostamento di differenti tipi di vetro a rendere irripetibile ognuna di queste lampade: la membrana, quasi come una lente posta al suo centro, crea l'effetto di una sfera composta da due metà; i vetri diversi rendono la lampada adatta ad ambienti domestici, ma anche commerciali, grazie alla loro sobrietà e alla semplicità e perfezione della forma sferica. E la versatilità guadagna un ulteriore punto grazie alle diverse dimensioni e versioni in cui Poc è disponibile: ambienti sia classici, sia moderni possono dunque godere della sua luce, la cui intensità varia seguendo le onde della membrana.

La dinamicità e l'eleganza delle biglie

Una luce vivace, dunque, come le linee che contraddistinguono la superficie di Poc, rendendola simile a una biglia, dai toni cangianti e unici. I fili che impreziosiscono le biglie si restringono e si allargano su

di esse, come un'istantanea di un'aurora boreale: questa è l'immagine con cui si presenta anche Poc, la biglia di Vistosi, la cui membrana è sempre diversa, sia per altezza, sia per spessore. Ma, rispetto alle biglie, ha quel qualcosa in più, grazie al quale i fili prendono vita: la luce.

Barbara Maggiolo

Design by
Barbara Maggiolo

Profilo Designer
Altre foto
Video

ARTICOLI CORRELATI
Poc

Una lampada sferica resa unica dalla membrana interna

>>