• LIght+Building 2016

LIght+Building 2016

La luce di Vistosi torna a brillare alla fiera Light+Building 2016 di Francoforte

Vistosi torna in Germania per l'appuntamento biennale con Light+Building, la fiera leader mondiale dell'illuminazione e della building automation, che si terrà dal 13 al 18 marzo a Francoforte. Con circa 2.500 espositori, che presenteranno i loro prodotti e servizi nell'ambito dell'illuminazione, elettronica e costruzione a un pubblico di oltre 210.000 visitatori, di cui uno su due non tedesco, Light+Building è l'unica fiera al mondo a combinare i campi dell'architettura e della tecnologia, proponendo i settori chiave della pianificazione edilizia integrata. La fiera è dunque un palcoscenico d'eccezione, in cui Vistosi presenterà a livello internazionale a un ampio pubblico composto da produttori e leader di mercato provenienti da oltre 50 paesi gli sviluppi delle nuove collezioni presentate in fiera Euroluce nel 2015.

PAD. 1.1 - STAND F51

 

A Light+Building i prodotti che guardano al futuro dell'efficienza energetica

Light+Building è il luogo d'incontro per architetti, interior designer, progettisti, ingegneri e artigiani, ma anche rappresentanti del commercio e dell'industria, che qui potranno trovare le soluzioni più all'avanguardia sul mercato per la loro attività. Il tema principale sarà l'efficienza energetica e verranno qui presentate le soluzioni che riducono il consumo energetico di un edificio, aumentandone allo stesso tempo il livello di comfort. Dalla tecnologia a LED, tramite fotovoltaico e mobilità elettrica, fino agli usi virtuosi dell'energia elettrica con contatori intelligenti e smart grid, le aziende presenteranno uno spettro integrato di prodotti e servizi che danno un contributo decisivo per sfruttare a pieno il potenziale di risparmio energetico degli edifici.

 

Le nuove collezioni Vistosi a Light+Building

Nodo, Oto, Puppet, Starnet, Stardust, Semai, Futura, Essence: gli sviluppi di queste affascinanti collezioni, presentate a Euroluce 2015 nell'ambito del Salone del Mobile di Milano, sbarcheranno alla Light+Building 2016 di Francoforte. Ancora una volta saranno testimonial ideali dell'innovazione, qualità e design raffinato dei prodotti Vistosi, in cui la sapienza artigiana della lavorazione del vetro di Murano abbraccia la creatività di designer di fama internazionale.
Con queste collezioni Vistosi ribadisce la sua attenzione costante non solo alle tendenze del gusto, ma anche alle richieste del mercato in materia di risparmio energetico. Ideata da Pio e Tito Toso, Nodo, elemento soffiato e lavorato a mano libera, punta su un'illuminazione direzionale verso il basso che si diffonde nell'ambiente e offre una perfetta illuminazione della superficie sopra la quale è appesa. Sempre disegnata dai fratelli Toso è Oto, realizzata con elementi sferici in vetro soffiato disponibili in 4 misure, che permettono composizioni multiple e infinite. Componibile è anche Puppet di Romani Saccani Architetti associati, una rilettura di un lampadario classico, ma reso flessibile, leggero, essenziale, con diffusori in vetro soffiato sfumato e rigato irregolarmente: le braccia sono appese singolarmente a piacere del cliente, che ne diventa egli stesso autore. Le infinite trame di tessuti di cristallo di StarNet, disegnata da Gianni Veneziano e Luciana Di Virgilio dello studio Veneziano+Team, illuminano l'ambiente attraverso una fonte LED e permettono di realizzare le composizioni preferite e di modificarle a proprio piacimento in qualsiasi momento. Sempre alle stelle si ispira Stardust di Francesco Lucchese, una collezione di lampadari antiabbagliamento ma a forte luminescenza, con braccia in vetro soffiato e lavorato a mano, le cui strutture in metallo riescono a nascondere sapientemente un originale sistema di fissaggio dei bracci e di cablaggio. Con Semai, Saggia e Somella hanno proposto una collezione di lampade a sospensione e a plafone in vetro opalino soffiato a bocca all'interno di una gabbia di acciaio, che reinterpreta l'antica lampada veneziana, con una tecnica di soffiaggio libera che rende ciascuna lampada sempre diversa. Si ispira alle antiche lanterne anche Futura, riattualizzate da Hangar Design Group con un anello di metallo che accompagna in modo gentile la trasparenza allungata del vetro soffiato in pezzo unico, facendo trionfare la luce pura. Ideata da atelier oï, Essence è una collezione di lampade con diffusore in canne di vetro lavorato a mano, con sorgente luminosa a LED: una delicata architettura di vetro e metallo che si apre in una sorta di raggiera e irradia luce.

Altre foto
ARTICOLI CORRELATI
Essence

Collezione di lampade con diffusore in canne di vetro lavorato a mano. La superficie è parzialmente opacizzata…

Futura

Collezione di lampade a sospensione in vetro soffiato disponibile in tre esclusive colorazioni abbinate…

Semai

Collezione di lampade a sospensione ed a plafone in vetro soffiato a bocca all'interno di una gabbia…

Oto

Elementi sferici in vetro soffiato disponibili in 4 misure e due decori, con e senza sorgente luminosa.…

Nodo

Elemento soffiato e lavorato a mano libera. Disponibile in due dimensioni anche componibili a piacere.…

Puppet

Collezione di lampadari con diffusori in vetro soffiato sfumato e rigato irregolarmente. Le braccia del…

Stardust

Collezioni di lampadari con braccia in vetro soffiato e lavorato a mano. Le strutture in metallo nascondono…

StarNet

Infinite trame di tessuti di cristallo permettono di realizzare le composizioni preferite e di modificarle…

>>