• Il Serpente di Bulgari

Il Serpente di Bulgari

Bulgari, la prestigiosa firma italiana di accessori, si addobba in occasione del Natale e lo fa attraverso l'installazione di un'illuminazione decorativa nelle boutique più rappresentative della sua rete internazionale: Roma, New York e Tokio.

Si tratta di un'installazione la cui forma è basata sul design di Serpenti, la collana-icona di diamanti della stessa firma. È composta dal 80 pannelli nei quali sono intrecciati 120.000 LED e 2 km di tubi luminosi, che creano una luce compatta e punteggiata.

L'imponente serpente di 62 metri si dispone a forma di laccio sulla facciata delle boutique, richiamando non solo l'attenzione ma facendo anche da richiamo pubblicitario. La sua forma di curva discendente concentra l'attenzione sulle vetrine e sull'entrata del negozio. Questa forma stabilisce anche un confine tra le vetrine e il resto della facciata degli edifici in cui si trova. La posizione in diagonale della testa del serpente punta sull'entrata, dopo essere passata sopra la coda nell'angolo.

L'illuminazione decorativa come canale di comunicazione

A volte la luce ci mostra degli oggetti. Altre volte dei concetti. È nell'ambito di questo secondo approccio dove sembra collocarsi questa potente proposta pubblicitaria, che ci ricorda l'immagine del serpente che striscia sul tronco di un albero, che si contorce in una spirale fino al momento in cui scende e si sistema di fronte a Eva, sorpresa e affascinata dalla sua pelle umida e brillante e dalle sue argomentazioni possibiliste. La tentazione che si avvicinò a Eva si mostra ora sotto forma di illuminazione decorativa che invita a provare i piaceri offerti da Bulgari. Il frutto è a portata di mano, perché non provarlo?

Altre foto