Seguici sui Social

SCOPRI LA NOSTRA STORIA E TRADIZIONE

  • 2014
  • Il momento del LED

    I LED sono oggi più che mai la sorgente luminosa del momento, che unisce in un unico prodotto un risparmio energetico pari all'85% e una durata imbattibile (circa 25 anni). Vistosi è stata tra i primi a guardare a questa innovativa risorsa con la versione a LED di Vega nel 2011 e dedica oggi l'intero stand di Frankfurt Light+Building 2014 a questa tecnologia, con lampade esclusivamente illuminate a LED.

  • 2013
  • Grandi collaborazioni: OVI per Bulgari

    Insieme allo studio svizzero Atelier-Oi, Vistosi ha realizzato in esclusiva per Bulgari un inedito elemento d'illuminazione componibile, che rivisita i Giogali di Mangiarotti: OVI. La collezione è fatta di grandi lampadari a sospensione, 'tessuti' con ganci modulari bidimensionali in vetro soffiato, tenuti insieme da anelli metallici, a comporre ampi drappi. Un sistema componibile e versatile che permette di creare geometrie e riflessi di grande effetto.

  • La nuova miscela del vetro

    Dopo oltre due anni di sperimentazioni è nata nei laboratori Vistosi un'innovativa miscela di cristallo dai grandi vantaggi estetici, tecnologici ed ecologici: il vetro soffiato senza piombo. La nuova miscela, privata dell'ossido di piombo, esalta la trasparenza del cristallo a occhio nudo, rallentando significativamente i processi di ossidazione. Il risultato è un materiale vitreo che ha le virtù dell'acciaio inox, in termini di durevolezza nel tempo e mantenimento delle caratteristiche originarie.


    Ecos

  • 2012
  • Vistosi è sempre più social

    Vistosi è presente su Facebook, Twitter, Pinterest e LinkedIn con notizie, spunti, idee, per essere sempre vicino a chi la segue e a chi la cerca.

    Crystal clear: Murano-based leaders in glass and lighting, Vistosi, has created a superior new lead-free cryst... http://t.co/SG2D8Qzw2w
    @ArchitectureAU

  • Alla ricerca di idee e talenti

    Vistosi NoLimits è lo spazio in cui designers, architetti e progettisti possono candidare le loro idee, giudicate da una commissione di esperti del marketing, del design, dell'ingegneria e della comunicazione. Questo meccanismo di selezione permette di mettere in luce i progetti più validi, sui quali Vistosi si impegna ad investire ricerca e realizzazione.

  • 2011
  • L'arte del decoro nel vetro soffiato a freddo

    Tra le decorazioni più raffinate delle collezioni Vistosi, c'è la filigrana a reticello che in Assiba è parte di una complicata lavorazione di reti imprigionate nel vetro, e poi soffiato a freddo. L'abilità artigianale necessaria per questo effetto, ne fa un articolo di grande eleganza e valore.


    Assiba, lampada da tavolo

  • Cromatura: due lampade in una

    Con la cromatura ad effetto cangiante, Cloth regala gli effetti di due articoli in uno solo: lampada metallica da spenta, delicati riflessi color miele se accesa. Il massimo della versatilità.


    Cloth, lampada da tavolo

  • 2010
  • MyVistosi: uno strumento di lavoro

    Il portale MyVistosi è uno strumento efficace di lavoro 24 ore su 24: l'aggiornamento in tempo reale permette di scegliere prodotti, monitorare lo stato degli ordini, consultare promozioni attive, fare richieste preventivi modelli personalizzati.


    Portale MyVistosi

  • Immagine e comunicazione: raccontare il prodotto

    Che si rivolga al mercato contract o a quello retail, Vistosi ha scelto una serie di canali di comunicazione per raccontare e far conoscere il prodotto. Le video-interviste ai designers, i documentari sulle lavorazioni in vetreria, insieme alla vetrina quotidiana dei social media e alla disponibilità di fornire tutti i modelli renderizzati in 3D, avvicinano il marchio al pubblico.


    Video-intervista Studio Mangiarotti

  • Esclusività a garanzia dei brevetti

    Per garantire ai suoi clienti l'unicità degli articoli, Vistosi da sempre brevetta modelli ornamentali, finiture e trattamenti. Nel perfezionamento di questo processo di tutela della qualità, dal 2010 è stata introdotta anche la marcatura del prodotto.


    La marcatura del prodotto

  • 2009
  • Non solo vetro, nuove idee per nuovi materiali

    Vistosi guarda anche ai materiali tecnici che convivono con il vetro soffiato in una moderna ottica di disegno d'arredo. Ono Luce e Nerocarbonio entrano nel gruppo Vistosi fornendo un bacino di idee e proposte innovative.

  • La tradizione delle murrine si rinnova

    Rina è il risultato di una lunga ricerca sulla chimica dei materiali, che ha permesso di applicare a modelli di grandi dimensioni la rinomata tecnica di lavorazione a murrine. Il simbolo della tradizione vetraria muranese incontra l'essenzialità delle forme.

  • Un vetro con textures sempre nuove

    Seguendo le tendenze nello sviluppo dei materiali, Vistosi sperimenta e introduce nella produzione trattamenti delle superfici per inedite texture. La sabbiatura di precisione impiegata nella Chimera09 ne è un esempio.

  • La nuova sede

    Progettata da Sergio Misserotti, viene inaugurata la nuova sede dell'azienda, che riflette ricercatezza delle linee e qualità dei materiali propri del marchio Vistosi.

  • 2008
  • Ricerca sui materiali: il cuore dell'innovazione

    Il laboratorio di ricerca e test su materiali è il cuore dell'innovazione Vistosi: qui nascono processi, trattamenti, finiture e montaggi che vengono poi brevettati e introdotti nella produzione.


    Tablò, sospensione

  • Partnership di livello per prodotti su misura

    Dalle collaborazioni con grandi marchi della moda e del design sono nate sperimentazioni e prodotti creati su misura: Porro, Feg, Bulgari, Gucci sono alcune delle più recenti partnership di Vistosi.

    Giogali per Hugo Boss, Messina 2011
    Giogali per Hugo Boss, Messina 2011

  • Cura dei dettagli: packaging e grafica

    La soddisfazione del cliente aumenta con la cura di alcuni aspetti accessori: migliorare gli imballi, usare una grafica chiara, ridurre i costi e i tempi della post-produzione fanno capire a chi acquista Vistosi che dentro la scatola non c'è solo un bel prodotto.


    Imballaggi Vistosi

  • Tecnologia e competenze settoriali

    Per un'efficiente gestione aziendale, Vistosi si affida a tecnologia ed esperienza: la prima è alla base di processi automatizzati come l'autocompilazione dei listini, la seconda è quella dei consulenti di design, architettura e arredo che collaborano con il marchio.

  • 2007
  • Un evento per celebrare il successo

    Si celebra con un evento eccezionale il successo della promozione Vistosi: agenti e clienti in crociera nel Mediterraneo. Una grande festa in compagnia di chi ha contribuito a questo traguardo.


    Crociera sul Mediterraneo

  • Un materiale per riflessi cangianti

    L'impiego dell'alessandrite nella miscela del vetro dà luogo a forme che cambiano colore se illuminate dalla luce fluorescente, virando verso il viola-blu. Con effetti sorprendenti in ambientazioni raffinate.


    Ecos, sospensione

  • Diadema arriva al Compasso d'Oro

    Prima partecipazione alla selezione del Compasso d'Oro: Diadema, design Romani e Saccani, viene segnalata al Design Index grazie alla sua tecnica di lavorazione unica, la trafilatura della canna, e alle finiture brevettate da Vistosi.

  • Tra le prime 100 aziende in Italia

    Vistosi viene premiata da Eurispes come Azienda eccellente, tra le prime 100 in Italia, di tutti i settori merceologici.


    Premiazione di Vistosi

  • 2006
  • 60 anni di successi Vistosi

    Si festeggiano a Venezia i Sessant'anni di Vetreria Vistosi. Nell'occasione viene premiato Mauro Olivieri, vincitore del concorso di design, con la sua Tease.

  • 2005
  • Diadema: lavorazione esclusiva per prodotto senza rivali

    Nasce con Romani & Saccani uno degli emblemi Vistosi. La trafilatura delle canne, esclusiva e brevettata, insieme alla qualità dei materiali, fanno di Diadema una creazione non replicabile, senza eguali sul mercato.

  • Giogali 3D, un'altra dimensione alla creatività

    Alla Torre Branca viene presentato il nuovo gancio Giogali3D, rivisitazione dell'elemento in forma tridimensionale. I nuovi ganci permettono di formare un tessuto di cristallo che si può sviluppare anche in senso orizzontale.


    Giogali 3D

  • I Giogali vestono la Torre Branca

    La milanese Torre Branca, firmata da Gio Ponti, ospita un'installazione di Giogali a oltre 100 metri d'altezza con effetti scenografici eccezionali.

  • L'eccellenza premiata

    Celebrato da Enrico Morteo con un'installazione di oltre 8000 ganci, Giogali viene nominato 'Prodotto eccellente della storia dell'illuminazione italiana' degli ultimi 30 anni da ADI Design Index.


    Giogali, dettaglio

  • Euroluce: la vetrina internazionale

    La partecipazione ininterrotta ad Euroluce, fin dalla prima edizione, con un tangibile investimento di risorse, energie e comunicazione, rientra nel progetto di internazionalizzazione del marchio, per il quale oggi il 70% del mercato è rappresentato dai paesi esteri.


    Vistosi ad Euroluce 2013

  • 2004
  • Produzione e articoli certificati

    Vistosi ottimizza la produzione, ottenendo le certificazioni di prassi e prodotti: ISO, ENEC e CE. Ma anche UL ed ETL per il mercato estero.


    Produzione di Diamante

  • Da decoro a prodotto: la filatura a caldo

    Un'intuizione semplice e geniale dietro Damasco: fare della tecnica del filo applicato a caldo, non più solo un decoro applicato ad una forma, ma l'intero prodotto.

  • 2003
  • L'argentatura del vetro: nuove possibilità decorative

    Rubando l'effetto alla lavorazione degli specchi, Vistosi applica l'argentatura alle forme tridimensionali delle sue lampade. Ne nascono versioni riflettenti, ideali nelle scelte d'arredo più tecniche e minimaliste.


    Thor, lampada da tavolo

  • L'arte applicata alle idee: Poc

    L'originalità di Poc viene dalla lavorazione muranese della membrana tradizionalmente applicata ai vasi. Gli effetti decorativi del suo vetro sono il sorprendente risultato della collaborazione tra l'antico saper fare delle maestranze e la bellezza di un disegno essenziale.

  • 2002
  • Il taglio 'water jet': tecnologia a servizio dell'arte

    Grazie a un robot esclusivo che elimina l'ostacolo degli spessori diversi, Vistosi applica il taglio ad acqua in uso nella lavorazione dei vetri piani, ai suoi articoli tridimensionali soffiati a bocca. Ottiene tramite tagli sempre più precisi e netti forme di vetro prima non realizzabili.


    Taglio water jet

  • 1999
  • La spinta sul mercato estero

    Alla fine degli Novanta Vistosi dà grande impulso al mercato estero, acquisendo alcuni marchi che avevano già una base commerciale radicata fuori dai confini nazionali. I prodotti dei marchi Alox, Triade e G2 entrano nei cataloghi Vistosi.

  • 1995
  • La miscela Vistosi per un vetro virtuoso

    Il vetro soffiato di Vistosi è realizzato con una miscela unica. Ridotto al minimo il contenuto di sodio, il vetro acquista quasi le virtù dell'acciaio: è resistente e non opacizza nel tempo. La fattura artigianale di ogni pezzo è rivelata da difformità quasi impercettibili sulla superficie.


    Lavorazione del vetro

  • 1993
  • Il rilancio e i nuovi nomi del design

    Matteo Moretti, figlio di Giancarlo, si dedica al rilancio del marchio Vistosi, attuando una profonda riorganizzazione produttiva e commerciale e affiancando alle collaborazioni storiche i nomi di nuovi disegnatori e creativi: Chiaramonte e Marin, Michele De Lucchi, Mauro Olivieri sono alcuni di loro.

  • 1989
  • Con la famiglia Moretti nasce Vetreria Vistosi

    Giancarlo Moretti, imprenditore muranese da tempo attivo nella vetraria con Vetrofond e Punto Luce, rileva il prestigioso marchio muranese dando vita a Vetreria Vistosi.


    Vega, lampada da tavolo

  • 1979
  • Design e innovazione

    Continua il fortunato binomio design-illuminazione: Vico Magistretti disegna Alega per Vistosi, le creazioni di Albert Leclerc ed Ettore Sottsass jr. entrano nei cataloghi Vistosi di questo decennio.


    Alega, lampada da tavolo

  • 1967
  • I Giogali, capolavoro di Angelo Mangiarotti

    Ideati dalla genialità di Angelo Mangiarotti, Vistosi lancia sul mercato i rivoluzionari ganci di cristallo senza struttura: Giogali. Sarà un successo ininterrotto.

  • 1960-1965
  • Le grandi collaborazioni, chiave del successo

    La mossa decisiva verso il successo è legare la produzione ai nomi dei più famosi disegnatori dell'epoca, come Gae Aulenti, Ettore Sottsass, Adalberto Dal Lago, etc.


    Neverrino di Luciano Vistosi

  • 1950-1959
  • Il successo nel segno dell'illuminazione

    Sotto la guida di Gino e Luciano Vistosi, nipoti di Guglielmo, la produzione Vistosi comincia a specializzarsi in articoli per l'illuminazione, riscuotendo notevole interesse.

  • 1945
  • Guglielmo Vistosi: il nuovo corso

    Guglielmo Vistosi, erede della famiglia Gazzabin, dopo la fine della seconda guerra mondiale, apre una nuova fornace a Murano.


    Guglielmo Vistosi

  • 1807
  • L'inizio del secolo buio

    Il declino della Serenissima e i tumulti delle maestranze determinano un lungo periodo di buio nella produzione artistica del vetro. Nel corso di questo secolo molte fornaci chiudono per sempre, l'Arte sembra ormai al tramonto.


    Francesco Guardi: Il viaggio del Bucintoro verso il Lido nel giorno dell'Ascensione, 1775-1780. Il bucintoro fu distrutto nel 1798 dagli occupanti francesi

  • 1791
  • Un Vistosi a capo dell'Arte dei Vetrai

    Gio-Batta Vistosi viene nominato Gastaldo dell'Arte, capo dell'Arte dei Maestri Vetrai e rappresentante dei padroni delle fornaci muranesi.


    Canaletto: Veduta di San Giovanni dei Battuti a Murano, 1725-1728

  • 1690
  • L'origine del nome Vistosi

    Il soprannome 'Vistoso' compare per la prima volta nell'atto di battesimo di Gerolamo Gazzabin, uno degli pronipoti di Zuane, diventando parte del cognome. Da questo momento le creazioni della famiglia muranese nascono sotto la firma Vistosi.


    Canaletto: San Cristoforo, San Michele e Murano dalle Fondamenta Nuove, 1722

  • 1640
  • Al Bastian: la prima fornace

    La famiglia Gazzabin, tramite Zuane Geronimo, diventa proprietaria della fornace Al Bastian, dove si producono vetri 'da canna'.


    Caspar van Wittel: L'Isola di San Michele, guardando verso Murano, c. 1700

  • 1585
  • Vincenzo Gazzabin, capostipite della tradizione

    Vincenzo Gazzabin è il capostipite della tradizione familiare che si distingue nella lavorazione del vetro muranese.


    Antica mappa di Venezia, c. 1650